Un pomeriggio con la famosa cake designer Giada Farina per apprendere le tecniche e i segreti del bravo pasticciere. È il regalo ricevuto da Cristina Faletti, 22 anni di Palazzolo, impegata, vincitrice dello speciale del Giornale di Brescia «Vivi dolce express» nell’ambito di «Chef per una notte».

La giovane, che ha presentato on line al giudizio della qualificata giuria di qualità, una gustosissima «Sbriciolata alla frutta», ha sbaragliato gli altri trentotto concorrenti per aver rispettato tutti i criteri inseriti nel regolamento. Il suo, infatti, è stato eletto il miglior dolce veloce (15 minuti per la preparazione), buono e «giusto», ovvero più vicino alla filosofia dello sponsor Coop che mira a proporre linee di prodotti biologici, equosolidali e provenienti dai territori liberati dalla mafia.
In aula. A Cast Alimenti – la scuola dei mestieri del gusto di via Serenessima e diretta da Vittorio Santoro – Cristina, affiancata da Giada, ha preparato la sua sbriciolata (dimostrando capacità e dimestichezza in cucina) per essere portata all’assaggio dei docenti della scuola, lo chef Riccardo Maffioli e il pasticcere Gabriele Bozio e del giornalista Gianfranco Bertoli, componente la giuria.
Il giudizio. Giudizio favorevole e unanime: torta gustosa, buona, ben preparata e ben cotta. Insomma, vittoria con lode per Cristina. Giada Farina, per l’occasione, non solo ha affiancato la vincitrice nella preparazione della sbriciolata alla frutta, ma ha proposto una «variazione sul tema» sfornando una torta, con gli stessi ingredienti base scelti da Cristina, modificando però la farcitura: anzichè mele, prugne secche e confettura ai frutti di bosco, la scelta è andata su mango, passion fruit e marmellata di arance.

«Ho voluto rendere il dolce più estivo e frizzante – ha detto Giada – perché questa ricetta può essere davvero variata in base alla stagionalità».
La premiazione. A premiare Cristina anche il direttore del Giornale di Brescia e di Teletutto, Nunzia Vallini, che ha consegnato alla vincitrice l’abbonamento al GDB digital e i premi Coop (due libri e due biglietti per assistere, a Milano, ad uno spettacolo di Michele Giacobazzi) e gli altri vertici dell’Editoriale Bresciana, il direttore generale Mauro Torri, il direttore commerciale e marketing Mario Pasquero e il direttore vendite Vittorio Lanzani.