He got friendly, holding my hand
She got friendly down in the sand
He was sweet just turned eighteen
Well, she was good you know what I mean

Summer heat, boy and girl meet
But, oh, oh, the summer nights…

(Summer Nights, Grease, 1978.)

Così, in un estate di tanti, troppi anni fa, cantavano spensierati Olivia Newton John e John Travolta. Quasi quarant’anni dopo l’uscita di Grease (gulp!), l’atmosfera degli anni Cinquanta ritorna prepotentemente nella moda di quest’anno. Le boutique sono costellate di gonne a ruota dai colori vivaci, impalpabili camicette e scarpette di vernice, il make up propone rossetti intensi e occhi messi in risalto da un’aguzza linea di eye-liner.
Anche l’arredamento non ha fatto orecchie da mercante di fronte a questa nuova tendenza. Quasi ovunque fanno capolino divani in pelle dai colori tenui, accompagnati magari da tavolini metallici molto simili a quelli che compaiono in telefilm cult dell’epoca come Happy Days.  Molti complementi d’arredo sono delle mere riproduzioni, ma c’è chi passa al setaccio i mercatini dell’usato alla ricerca del pezzo unico da inserire nella propria dimora. I più fortunati, comunque, sono proprio quelli che possono attingere dalle soffitte di famiglia, restaurando ciò che trovano per conferire un tocco più glamour.

Fonte: Desainer

Estate dal sapore retrò, dunque. Quindi perché non coniugare la rusticità delle grigliate, tipiche di questo periodo, con l’eleganza degli anni Cinquanta?
Basta davvero poco: simpatici piatti a pois disposti su una candida tovaglia, accompagnati da bicchieri tinta unita, oppure la classica tovaglia da picnic a quadretti bianchi e rossi sormontata da immacolate stoviglie.  Oppure, al contrario, osate completamente: avete ereditato qualche piatto spaiato dalle mamme e dalle nonne? Niente paura: disponeteli con maestria sulle vostre tavole, conferendo loro un effetto finto-trasandato ed estremamente chic. Giocate un po’ con i colori, ma senza mai esagerare: basta una sola tonalità per rendere unica la vostra tavolata.  Incantate i vostri ospiti, ma state attenti a non abbagliarli.

L’incombenza del menù principale la lasciamo a voi, noi de Le torte di Giada vi proponiamo la ricetta di una torta dal sapore un po’ vintage, che noi abbiamo scelto di decorare con dei coloratissimi macarons.  Se cercate altre ricette, vi rimandiamo a questo articolo di Dalani (LINK), dove troverete tutte le indicazioni per cucinare deliziosi banana-split e Iced Coffee con cui rinfrescare i vostri ospiti.

torta vintage le torte di giada cake design

INGREDIENTI 
Base rossa

220 g di farina tipo 00
180 g di yogurt bianco intero
85 g di burro a temperatura ambiente
3,5 g di aceto di mele
225 g di zucchero semolato
un uovo e un tuorlo
colorante rosso in gel q.b.
un cucchiaino di estratto naturale di vaniglia
8 g di cacao amaro
un pizzico di sale
4 g di bicarbonato

Crema per la farcitura

250 ml di latte intero
225 g di burro a temperatura ambiente
50 g di farina tipo 00
un cucchiaino di estratto naturale di vaniglia
200 g di zucchero semolato

PROCEDIMENTO

Montate il burro morbido con lo zucchero fino a ottenere un composto liscio e gonfio. Aggiungete le uova a temperatura ambiente e, sempre sbattendo con le fruste elettriche, unite anche la vaniglia, il cacao setacciato e il colorante. Quando avrete ottenuto un impasto omogeneo e dal colore rosso intenso incorporate anche lo yogurt miscelato con il sale alternandolo con la farina setacciata.
Sciogliete il bicarbonato nell’aceto e aggiungeteli all’impasto. Distribuite l’impasto in uno stampo circolare di 18 cm imburrato e infarinato e cuocete a 180 gradi per 25-30 minuti. Sfornate la base rossa e fate raffreddare.
Nel frattempo preparate la crema alla vaniglia. Scaldate il latte e aggiungete la farina setacciata, fate sobbollire per una decina di minuti mescolando con una frusta a mano. Una volta addensata, togliete la crema dal fuoco e fatela raffreddare coperta da pellicola.
Montate il burro morbido con lo zucchero e la vaniglia, unitevi la crema ormai fredda e farcite due strati di torta lasciandone da parte un terzo per la copertura.
Ricoprite la superficie della torta con la crema rimasta e decorate con le briciole della base rossa che avrete ricavato dal taglio dei dischi.
Conservate in frigorifero.
Decorate a piacere con macarons o scaglie di cioccolato.

Servite in tavola al termine della cena. Ora chiudete gli occhi e inspirate il suo dolce profumo: non vi sembra di essere stati catapultati, come per magia, nell‘high school di Sandy e Danny o di essere seduti al tavolo dell’Arnold’s insieme a Fonzie?

Autrice: Tiziana Serena