Category Blog

Una torta nuziale in Bianco e Nero per un matrimonio molto elegante!

Con San Valentino, abbiamo dato il via al periodo dei matrimoni qui da Le Torte di Giada.
Non tutti gli sposi optano per un mood di matrimonio inBianco e Nero perchè, spesso, non è facile sapere abbinare e coordinare tutti i vari aspetti legandoli da questo filo conduttore cromatico un po’ particolare.

Rendere l’assenza di colore un elemento di eleganza e unicità, non è affatto semplice, occorrendo moltaesperienza e molto buon gusto per evitare di “spegnere” un giorno che, per sua definizione, dovrà essere pieno dienergia, vitalità e sentimento.

Noi troviamo la scelta del Bianco e Nero estremamente chic e perfetta a chi desideri organizzare una cerimonia e un banchetto di nozze eleganti, unici e particolarmente raffinati. Considerazioni che valgono anche per quanto riguarda la Torta Nuziale, ovviamente.

La wedding cake in foto, ad esempio, è stata scelta e portata in un castello in Trentino (Castello Ivano).

La wedding planner incaricata del ricevimento ha pensato di giocare con piccoli specchi e tonalità calde del legno in contrasto con i colori della torta. L’effetto è stato superlativo, cari sposi!

Il lavoro di chi coordina e progetta il matrimonio va, di pari passo, con il pasticcere che dovrà realizzare ciò che gli sposi desiderano per la parte terminale del matrimonio con l’unico obiettivo di garantire lo stupore e rendere indimenticabile ogni momento per gli sposi ma anche per tutti gli inviati.

Le Torte di Giada su Vanity Fair

Siete romantici ma trovate difficile esprimere i vostri sentimenti con le parole? Non è un problema, perché ci sono gesti, attenzioni, piccoli doni che possono rivelare i vostri sentimenti senza mettervi in imbarazzo: fiori e cioccolatini, per esempio, se preferite «lo stile classico», gioielli, accessori, biancheria intima o gadget tecnologici, forse più indicati per i millennials, oppure, in occasione di San Valentino, perché non regalare con un dolce?

Le Torte di Giada è tra le pasticcerie selezionate da Vanity Fair per presentare la propria proposta per San Valentino

https://www.vanityfair.it/vanityfood/food-news/2018/02/13/ricette-dolci-per-san-valentino

Torte nuziali dipinte: arrivano le Color Water Cake!

Questa volta, vorremmo far tendenza facendovi conoscere, cari sposini, una novità nel mondo delle torte nuziali che ha iniziato a far capolino nella scorsa estate ma che, probabilmente, ancora non tutti conoscono.

Vogliamo presentare, infatti, a tutti i futuri sposi, le wedding cake dipinte.Avete capito bene. Si tratta di creazioni che costituiscono delle vere e proprie tele sulle quali, con la medesima maestria di un pittore, possono essere dipinti fiori o paesaggi utilizzando, ovviamente, colori alimentari ad acqua.

Il risultato sono dei verie  propri acquarelli ai quali possono essere abbinate le partecipazioni, il vestitodella sposa e tutti gli altri elementi del matrimonio che ruotano attorno al tema e al mood prescelto.

Vi consigliamo questa tipologia di realizzazioni particolarmente creative perchè ci piacerebbe che la prossima stagione matrimoniale fosse all’insegna del cambiamento!

Dopo le Naked Cake (potete rileggere, in proposito, anche l’articolo “Naked Red Velvet: la torta nuziale più richiesta dagli sposi“), ecco arrivare le Color Water Cake.

Il lavoro di decoro è, sicuramente, laborioso e ci vuole un’ottima mano che abbia dimestichezza con la pittura e che, pertanto, sia in grado di dipingere anche su un dolce nuziale.
Se vi piace l’idea, quindi, vi consiglio di fare riferimento, per evitare deluzioni, solo a laboratori dolciari che abbiano una pregressa esperienza nella realizzazione di questo tipo di torte e che vi sapranno consigliare per il meglio.

Come avrete capito, qui, a Le Torte di Giada siamo sempre in costante ricerca di novità per rendere il vostro giorno più bello ricco di bellezza, originalità, allegria ed emozione!

Rosy Zurolo
Wedding cake designer, Le Torte di Giada

Giada Farina candidata come “Personaggio dell’anno dell’enogastronomia e dell’accoglienza”

Il sondaggio online “Personaggio dell’anno dell’enogastronomia e dell’accoglienza” non si propone si stilare classifiche di merito, ma solo lasciare al pubblico la possibilità di votare chi ha rappresentato al meglio il settore dell’Horeca e dell’enogastronomia italiana nel 2017. Si vota dal 17 dicembre 2017 alle ore 24, fino alla mezzanotte dell’11 febbraio 2018. Puoi votare Giada Farina de Le Torte di Giada nella categoria Pasticceri alla pagina http://www.italiaatavola.net/pagina_sondaggio.aspx?s=9

Drip Cake, Naked Cake o Pasta di Zucchero: cosa scelgono gli sposi 2018 per la torta nuziale?

Barocche, minimal, coloratissime, candide. Ed ancora a strati, monoporzione, con creme e frutta o al cioccolato. Ricoperte di pasta di zucchero, “nude”, “decadenti”. Tutti aggettivi che riportano al multiforme e vario mondo delle torte nuziali. Chi può resistere ad un succulento boccone di sofficità e delicatezza? Chi non rimane in estasi dinanzi a piani e piani di eburnea bontà?

Le torte nuziali devono seguire temi, stili e colori scelti dagli sposi. Devono seguire il fil rouge delle decorazioni, dei fiori e dell’outfit degli sposi. E ricordare, perché no, anche il “complesso” floreale del bouquet da sposa…

Leggi l’articolo completo sul sito Zankyou

Le torte di Giada incantano Alessandro Del Piero

Brescia, 6 dicembre 2017 – Il fuoriclasse del pallone, per 19 stagioni numero 10 bianconero, con all’attivo la vittoria di 6 scudetti, una Champions League, una Coppa Intercontinentale, una Supercoppa Europea, quattro Supercoppe Italiane, una Coppa Italia, per due volte vincitore del titolo di capocannoniere in campionato, ma soprattutto campione del mondo nel 2006 con la Nazionale italiana, Alessandro Del Piero, ha ricevuto un dono super gustoso: la torta de Le Torte di Giada, fuoriclasse della pasticceria bresciana.

Il calciatore, ospite ieri a Brescia, dopo una giornata trascorsa in Saef, a fine serata ha ricevuto una torta a tre piani in cake design realizzata appositamente in suo onore, con i colori della casacca juventina, la mascotte della squadra e il tradizionale numero 10.

Un regalo a tutta dolcezza che Del Piero ha tagliato con la titolare di Le Torte di Giada, Giada Farina, e che ha piacevolmente gustato. Impossibile non fare altrimenti: la torta era un tripudio di pan di spagna con bagna al the, crema chantilly e cioccolato belga. Materie prime selezionate per un mix riuscitissimo tra pasticceria americana e italiana.

Del resto, arte ed eleganza sono gli ingredienti su cui Giada Farina, proprietaria e pasticcera de Le Torte di Giada, punta da sempre, creando composizioni super golose e personalizzate, con costante attenzione alle innovazioni della Sugar Art American Style. Una professionalità che condita da un tocco di fantasia ha colpito anche uno sportivo doc come Alessandro Del Piero che al dolce assaggio proprio non ha saputo resistere.

Le Torte di Giada su Rai1

Televisori accesi: Le torte di Giada arrivano su Rai 1

La cake designer bresciana arriva in tv con un tutorial sulla pasta di mandorle.

Brescia si conferma un’eccellenza anche in campo culinario. E i dolci sono uno dei fronti in cui la Leonessa pare cavarsela meglio. Oltre a Iginio Massari, infatti, uno dei nomi decisamente in ascesa – negli ultimi anni – è quello di Giada Farina.

Il cognome (che pure pare decisamente in tema) è probabilmente sconosciuto ai più. Ma se parliamo de Le torte di Giada difficilmente ci sarà un bresciano che non ne ha mai sentito parlare, che non le ha assaggiate o che non ha partecipato a uno dei suoi corsi.

Ora, però, la creatività di Giada è uscita dai confini di Brescia. Domani (martedì) mattina, infatti, Giada sarà ospite del programma “Buono a sapersi” (conduttrice nota alle cronache anche per essere stata la ex del leader leghista Matteo Salvini) e metterà in scena un veloce tutorial per illustrare agli spettatori uno dei possibili utilizzi della pasta di mandorle.

L’appuntamento è su Rai 1 alle 11. Telecomandi alla mano!

fonte: BSNEWS

Accademia di pasticceria con Giada Farina

Torna l’accademia di pasticceria con Giada Farina, il corso è adatto a ragazzi dai 7 ai 12 anni, si cucina per davvero con utilizzo di forni, abbattitori, planetarie ecc..

PER ISCRIZIONI 3403745199 anche su whatsapp

Costo di ogni lezione € 45 della durata di 2 ore circa

Date e Programma

6 maggio 2017:  Cookie
20 maggio 2017 : Cupcake con frosting
10 giugno 2017  : Plumcake (bambini dai 7/9 anni), Pin Apple Cake (bambini dai 10/12 anni)

Ogni partecipante riceverà l’occorrente per la lezione e un pratico zainetto contenente grembiule, cappello, ecc..

Le lezioni si terranno presso la sede de Le Torte di Giada a Calcinato (BS) via Petrarca 7

Regolamento:
Al fine di garantire la qualità della formazione, i corsi e le attività proposte sono a numero chiuso.
ll partecipante si impegna a frequentare il corso con correttezza e impegno al fine di non disturbare o danneggiare la sede operativa e l’impegno degli altri partecipanti. Inoltre, il partecipante si farà responsabile delle attrezzature didattiche fornite, siano essi supporti didattici non previsti nel costo del corso, mobilio, computer, locali igienici e sanitari e quanto messo a disposizione. Il materiale didattico, previsto nel costo del corso scelto, verrà consegnato di volta in volta a discrezione del docente e delle effettive necessità didattiche. Il grembiule, la dispensa e gli ingredienti sono compresi nel costo del corso.

Read the latest car news and check out newest photos, articles, and more from the Car and Driver Blog.

Giada e Cristina: una torta per due

Un pomeriggio con la famosa cake designer Giada Farina per apprendere le tecniche e i segreti del bravo pasticciere. È il regalo ricevuto da Cristina Faletti, 22 anni di Palazzolo, impegata, vincitrice dello speciale del Giornale di Brescia «Vivi dolce express» nell’ambito di «Chef per una notte».

La giovane, che ha presentato on line al giudizio della qualificata giuria di qualità, una gustosissima «Sbriciolata alla frutta», ha sbaragliato gli altri trentotto concorrenti per aver rispettato tutti i criteri inseriti nel regolamento. Il suo, infatti, è stato eletto il miglior dolce veloce (15 minuti per la preparazione), buono e «giusto», ovvero più vicino alla filosofia dello sponsor Coop che mira a proporre linee di prodotti biologici, equosolidali e provenienti dai territori liberati dalla mafia.
In aula. A Cast Alimenti – la scuola dei mestieri del gusto di via Serenessima e diretta da Vittorio Santoro – Cristina, affiancata da Giada, ha preparato la sua sbriciolata (dimostrando capacità e dimestichezza in cucina) per essere portata all’assaggio dei docenti della scuola, lo chef Riccardo Maffioli e il pasticcere Gabriele Bozio e del giornalista Gianfranco Bertoli, componente la giuria.
Il giudizio. Giudizio favorevole e unanime: torta gustosa, buona, ben preparata e ben cotta. Insomma, vittoria con lode per Cristina. Giada Farina, per l’occasione, non solo ha affiancato la vincitrice nella preparazione della sbriciolata alla frutta, ma ha proposto una «variazione sul tema» sfornando una torta, con gli stessi ingredienti base scelti da Cristina, modificando però la farcitura: anzichè mele, prugne secche e confettura ai frutti di bosco, la scelta è andata su mango, passion fruit e marmellata di arance.

«Ho voluto rendere il dolce più estivo e frizzante – ha detto Giada – perché questa ricetta può essere davvero variata in base alla stagionalità».
La premiazione. A premiare Cristina anche il direttore del Giornale di Brescia e di Teletutto, Nunzia Vallini, che ha consegnato alla vincitrice l’abbonamento al GDB digital e i premi Coop (due libri e due biglietti per assistere, a Milano, ad uno spettacolo di Michele Giacobazzi) e gli altri vertici dell’Editoriale Bresciana, il direttore generale Mauro Torri, il direttore commerciale e marketing Mario Pasquero e il direttore vendite Vittorio Lanzani.

I vincitori speciali di Chef per una notte

Cristina Faletti e Bruno Draicchio. Sono loro i vincitori rispettivamente dei due speciali «Vivi Dolce Express» e «La cultura del caffè».

Per lo speciale sostenuto da Coop, Cristina si è aggiudicata il primo posto con la ricetta «Sbriciolata alla frutta» (in fotografia), una «torta rustica, con ingredienti semplici e con tantissima frutta», come la stessa autrice descrive il proprio dolce.
La richiesta dello speciale era chiara: un dolce veloce, buono e giusto e Cristina ha centrato in pieno l’obiettivo. Secondo la giuria la sua è la preparazione che merita il primo posto. A Cristina, a questo punto, non resta che attendere il pomeriggio da trascorrere con la cake designer Giada Farina.
Anche per Bruno si prospetta un pomeriggio carico di consigli con Andrea Antonelli, quattro volte campione italiano baristi e LatteArt.

Il primo classificato dello speciale «La cultura del caffè», promosso e sostenuto da Trismoka, infatti, ha guadagnato il premio finale grazie alla preparazione «Aromi della fortuna», un timballo di riso, lenticchie, cotechino e, naturalmente un pizzico di caffè. Era infatti questo l’ingrediente necessario per partecipare allo speciale. In questo caso è stata premiata l’originalità degli accostamenti.

Here is a collection of places you can buy bitcoin online right now.